dcsimg
false
Toolbox

I diritti umani

2010 2011 2012
Ore di formazione sui diritti umani (numero) - 518 576
Fascicoli di segnalazioni pervenute su probabile violazione dei diritti umani - 39 39
Fascicoli di segnalazioni su violazione dei diritti umani chiusi nell’anno - 32 48
- segnalazioni non fondate o fondate almeno in parte con adozione di azioni correttive e/o di miglioramento - 13 15
- segnalazioni infondate - 19 33
Fornitori sottoposti a procedure di qualifica incluso screening sui diritti umani 10.096 11.471 12.471
% procurato verso fornitori sottoposti a procedure di qualifica incluso screening sui diritti umani (%) 85 90 88
Audit SA8000 effettuati (numero) 10 16 16
- di cui follow-up 2 8 8
Contratti di security contenenti clausole sui diritti umani (%) 20( a) 50 65
Personale security formato sui diritti umani (numero) 106 (b) 169 1.008
Siti critici coperti da assessment - 30 11
Siti verificati tramite check list - 147 121
Paesi con vigilanza armata a presidio dei siti - 12 10
Ore di formazione di carattere specifico ai security manager - 672 1.476

(a) Riferito ai contratti stipulati dalle società/divisioni appartenenti al Gruppo Eni in Italia e all’estero. Nell’ambito del censimento riguardante le clausole sui diritti umani, risultano 196 siti con contratti di vigilanza. Di questi, 39 hanno clausole sui diritti umani nei rispettivi contratti di vigilanza.
(b) 79 in Nigeria (Forze di Polizia e Militari) e 27 in Egitto.

Con riferimento alla gestione delle segnalazioni afferenti la tematica dei diritti umani, si evidenzia che nel corso del 2012:

  • sono stati aperti 39 fascicoli che prevalentemente riguardano presunti abusi dei diritti dei lavoratori e sospette discriminazioni verso le comunità circostanti, nonché potenziali anomalie nella gestione della sicurezza;
  • sono stati chiusi 48 fascicoli e per 15 di essi sono state adottate azioni correttive/di miglioramento. Di tali 15 fascicoli, 7 sono risultati fondati almeno in parte e hanno riguardato violazioni degli standard di lavoro e delle norme sulla sicurezza sul lavoro da parte di fornitori.

Prosegue l’impegno nella verifica sulla linea condotta dei fornitori, con particolare riferimento alla tutela dei diritti umani: nel 2012 sono stati effettuati Audit SA8000 su 8 fornitori / sub-fornitori in Australia/Timor Leste e in Ecuador, e follow-up su audit SA8000 svolti nel 2011 a 8 fornitori (Nigeria e Pakistan). Per quanto riguarda il coinvolgimento delle persone su questo tema, è stata effettuata attività di formazione per auditor SA8000 a 5 persone in area approvvigionamenti, di cui 2 in Italia presso la sede centrale e 3 presso consociate all’estero (in Libia e in Australia); sono stati, inoltre, formati due Lead Auditor SA8000 presso le unità di sede.

Anche nel 2012 la funzione Security ha proseguito l’attività di promozione e realizzazione di progetti di formazione in materia di “Human Rights & Security” nei confronti delle Forze di Sicurezza (pubblica e privata) che svolgono la loro attività presso i siti Eni nella Repubblica del Congo (Brazzaville, Point-Noire e M’Boundi) e in Angola (Luanda). Le Forze di Sicurezza Privata formate attraverso questi corsi sono state 846, a fronte delle 169 del 2011. Inoltre Eni Pakistan, a seguito del progetto formativo “Human Rights & Security” realizzato nel 2011, ha dato vita a un’ulteriore iniziativa finalizzata a promuovere la conoscenza e la promozione dei diritti umani tra gli operatori di security. I corsi sono stati realizzati presso i siti di Karachi, Bhit Field e Kadanwari Field, per un totale di 162 partecipanti.

Nel corso del 2012 sono stati realizzati 10 corsi di formazione riguardanti tematiche di specifico interesse di Security, per un totale di 1.476 ore formative.

Infine, prosegue l’impegno volto ad includere clausole di condotta finalizzate al rispetto dei diritti umani, all’interno dei contratti conclusi con i fornitori di servizi di Security. Al 31 dicembre 2012 le clausole risultano inserite nel 65% dei contratti a fronte del 50% registrato nel 2011.

Torna Su

Eni S.p.a. - Sede legale
Piazzale Enrico Mattei, 1
00144 Roma

Sedi secondarie
Via Emilia, 1
e Piazza Ezio Vanoni, 1
20097 - San Donato Milanese (MI)

Partita IVA
n. 00905811006

Capitale sociale
€ 4.005.358.876,00 i.v.

C. F. e Registro Imprese di Roma
n. 00484960588

Missione
Siamo un’impresa integrata nell’energia, impegnata a crescere nell’attivita di ricerca, produzione, trasporto, trasformazione e commercializzazione di petrolio e gas naturale. Tutti gli uomini e le donne di eni hanno una passione per le sfide, il miglioramento continuo, l’eccellenza e attribuiscono un valore fondamentale alla persona, all’ambiente e all’integrità.