dcsimg
false
Toolbox

Innovazione tecnologica

2010 2011 2012
Spese in R&S (€ milioni) 275 246 263
- spese in R&S al netto dei costi generali ed amministrativi 218 190 211
Valore tangibile generato da R&S (a) 540 730 1.006
Dipendenti impegnati in attività R&S (full time equivalent) (numero) 1.019 925 975
Domande di primo deposito brevettuale 88 79 74
Brevetti in vita 7.998 8.884 8.931
Età media dei brevetti (anni) 9,14 8,84 8,86

(a) Valore riferito alle attività E&P, R&M e Versalis e misurato a partire dal 2009, da quando il processo di rilevamento è in atto.

L’impegno economico di Eni in attività di ricerca scientifica e sviluppo tecnologico ammonta per il 2012 a €211 milioni (ovvero €263 milioni se si includono i costi fissi generali attribuiti alle attività di ricerca, gli ammortamenti, e se si escludono i contributi derivanti dal credito di imposta - ex DL 70/2011, convertito in Legge n. 106 del 12 luglio 2011).

La quota di spesa in R&S nel 2012 dedicata alle collaborazioni con Università e Centri di Ricerca nel mondo è pari a circa €30 milioni, di cui oltre il 50% relativi a enti italiani.

Nel 2011 è stata finalizzata, attraverso l’emissione di un apposito manuale, la metodologia di misura del valore – in termini tangibili e intangibili – creato dalle attività di R&S Eni (Corporate, Divisioni e Versalis), basata su key performance indicator (KPI) che tengono conto delle peculiarità dei diversi business di Eni. Sulla base di tale metodologia, il valore creato nel 2012 dalle tecnologie innovative di E&P, R&M e Versalis si attesta complessivamente in €1.006 milioni. L’importo dei benefici complessivamente consuntivati nel 2011 era pari a €730 milioni (€492 milioni, al netto del valore delle riserve). Rispetto ai costi sostenuti da Eni negli stessi anni per attività di R&S, il valore creato dà luogo a un rapporto benefici/costi pari a 5,7 nel 2012 (4,3 e 3,1 rispettivamente nel 2011 e 2010).

Il personale impegnato nelle attività R&S al 31 dicembre 2012 è pari a 975 unità (full time equivalent), in aumento rispetto al 2011 per la riallocazione di risorse nel business della chimica.

Nel 2012 sono state depositate 74 domande di brevetto (rispetto alle 79 depositate nel 2011), 44 dalle Divisioni di Eni, 17 da Versalis e 13 da Ingegneria & Costruzioni.

La dimensione del portafoglio brevetti complessivo alla fine del 2012 si presenta simile all’anno precedente, con un incremento marginale (0,5%). L’equilibrio del dato deriva dal bilanciamento tra i titoli brevettuali scaduti o abbandonati a seguito di attività di revisione del portafoglio e i nuovi titoli brevettuali derivanti dalle azioni di tutela estera delle invenzioni. L’età media si attesta su un valore simile a quello rilevato nel 2011.

Torna Su

Eni S.p.a. - Sede legale
Piazzale Enrico Mattei, 1
00144 Roma

Sedi secondarie
Via Emilia, 1
e Piazza Ezio Vanoni, 1
20097 - San Donato Milanese (MI)

Partita IVA
n. 00905811006

Capitale sociale
€ 4.005.358.876,00 i.v.

C. F. e Registro Imprese di Roma
n. 00484960588

Missione
Siamo un’impresa integrata nell’energia, impegnata a crescere nell’attivita di ricerca, produzione, trasporto, trasformazione e commercializzazione di petrolio e gas naturale. Tutti gli uomini e le donne di eni hanno una passione per le sfide, il miglioramento continuo, l’eccellenza e attribuiscono un valore fondamentale alla persona, all’ambiente e all’integrità.