dcsimg
false
Toolbox

Gas & Power

Tabelle dati in Excel Tabelle dati in Excel

Principali indicatori di performance (*)

2010 2011 2012
Indice di frequenza infortuni dipendenti (infortuni/ore lavorate) x 1.000.000 3,97 2,44 1,84
Indice di frequenza infortuni contrattisti 4,00 5,22 3,64
Ricavi della gestione caratteristica (a) (€ milioni) 27.806 33.093 36.200
Utile operativo 896 (326) (3.221)
Utile operativo adjusted 1.268 (247) 354
Mercato 923 (657) 45
Trasporto internazionale 345 410 309
Utile netto adjusted 1.267 252 473
EBITDA pro-forma adjusted 2.562 949 1.314
Mercato 1.863 257 856
Trasporto internazionale 699 692 458
Investimenti tecnici 265 192 225
Vendite gas mondo (b) (miliardi di metri cubi) 97,06 96,76 95,32
Vendite di GNL (c) 15,0 15,7 14,6
Clienti in Italia (milioni) 6,88 7,10 7,45
Vendite di energia elettrica (terawattora) 39,54 40,28 42,58
Dipendenti in servizio a fine periodo (numero) 5.072 4.795 4.752
Emissioni dirette di gas serra (milioni di tonnellate di CO2eq) 13,41 12,77 12,70
Punteggio soddisfazione clienti (PSC) (d) (%) 87,4 88,6 89,8
Prelievi idrici/kWheq prodotto (metri cubi/kWheq) 0,013 0,014 0,012

(*) A seguito del piano di dismissione dei Business Regolati Italia, i risultati della Divisione Gas & Power includono le attività Mercato e Trasporto Internazionale. I periodi di confronto sono stati oggetto di restatement per omogeneità.

  1. Prima dell’eliminazione dei ricavi infrasettoriali.
  2. Include le vendite di gas del settore Exploration & Production pari a 2,73 miliardi di metri cubi (2,86 e 5,65 miliardi di metri cubi nel 2011 e 2010).
  3. Si riferiscono alle vendite di GNL delle società consolidate e collegate del settore Gas & Power (già incluse nelle vendite gas mondo) e del settore Exploration & Production.
  4. Il dato 2012 è calcolato come media tra il PSC del primo semestre rilevato dall’AEEG e il risultato del secondo semestre rilevato attraverso l’indagine di soddisfazione svolta da Eni.

MOSTRA TUTTO

Performance dell’anno

  • Nel 2012 l’impegno continuo e le risorse dedicate alla sicurezza hanno consentito di migliorare in maniera significativa i principali indici infortunistici della Divisione Gas & Power. In particolare è proseguito il trend di miglioramento dell’indice di frequenza infortuni dei dipendenti (-24,6% rispetto al 2011) mentre l’indice di frequenza dei contrattisti è ritornato su valori inferiori a quelli del 2010, registrando un miglioramento del 30% rispetto al 2011.
  • Nel 2012 EniPower ha ridotto i prelievi idrici relativi alle proprie attività (-11,2% rispetto al 2011) nonché la quantità d’acqua per kWheq prodotto (-13,8%).
  • Nel 2012 l’utile netto adjusted è stato di €473 milioni, quasi raddoppiato rispetto al 2011 per effetto del consistente miglioramento della performance dell’attività Mercato che in un contesto di contrazione della domanda e di intensa pressione competitiva ha assorbito la contrazione dei prezzi di vendita grazie ai benefici delle rinegoziazioni dei contratti gas, alcune delle quali con efficacia retroattiva dall’inizio del 2011, e del migliorato mix di approvvigionamento a seguito della piena ripresa delle forniture libiche.
  • Le vendite di gas mondo hanno registrato un calo dell’1,5% a 95,32 miliardi di metri cubi in un contesto di contrazione della domanda europea e di crescente pressione competitiva. Le vendite sul mercato domestico sono in linea con il 2011, mentre risultano essere in lieve flessione le vendite sui mercati europei, in particolare in Benelux per pressione competitiva e Penisola Iberica per la mancata rilevazione delle vendite di Galp.
  • Le vendite di energia elettrica di 42,58 terawattora sono aumentate di 2,30 terawattora rispetto al 2011, pari al 5,7%.
  • Sono stati investiti €225 milioni che hanno riguardato essenzialmente iniziative di flessibilizzazione e upgrading delle centrali a ciclo combinato per la generazione elettrica (€131 milioni) e iniziative relative all’attività di commercializzazione del gas (€81 milioni).

Accordi commerciali nel Far East

  • Nel gennaio 2013 Eni ha firmato un accordo trilaterale con la coreana Korea Gas Corporation e la giapponese Chubu Electric Power Company per la vendita di 28 carichi di Gas Naturale Liquefatto (GNL), corrispondenti a 1,7 milioni di tonnellate di GNL, nel periodo 2013-2017.

Ingresso nel mercato francese e belga

  • Nell’ottobre 2012 Eni ha lanciato il proprio marchio nel mercato retail del gas in Francia e nel mercato business e retail del gas e dell’energia elettrica in Belgio. Il brand Eni ha sostituito quello degli operatori nazionali acquisiti nel corso degli ultimi anni con lo scopo di diventare uno dei maggiori operatori retail di Francia e Belgio e di consolidare la leadership sul mercato business belga.

Torna Su

Eni S.p.a. - Sede legale
Piazzale Enrico Mattei, 1
00144 Roma

Sedi secondarie
Via Emilia, 1
e Piazza Ezio Vanoni, 1
20097 - San Donato Milanese (MI)

Partita IVA
n. 00905811006

Capitale sociale
€ 4.005.358.876,00 i.v.

C. F. e Registro Imprese di Roma
n. 00484960588

Missione
Siamo un’impresa integrata nell’energia, impegnata a crescere nell’attivita di ricerca, produzione, trasporto, trasformazione e commercializzazione di petrolio e gas naturale. Tutti gli uomini e le donne di eni hanno una passione per le sfide, il miglioramento continuo, l’eccellenza e attribuiscono un valore fondamentale alla persona, all’ambiente e all’integrità.