dcsimg
false
Toolbox

Proposte del Consiglio di Amministrazione all’Assemblea degli azionisti

Signori Azionisti,

Il Consiglio di Amministrazione Vi propone di:

  • approvare il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2012 di Eni SpA che chiude con l’utile di €9.078.358.525,02;
  • attribuire l’utile dell’esercizio di €9.078.358.525,02, che residua in €7.122.048.121,80 dopo la distribuzione dell’acconto sul dividendo dell’esercizio 2012 di €0,54 per azione deliberato dal Consiglio di Amministrazione del 20 settembre 2012, come segue:
  • alla riserva ex art. 6, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 38/05 quanto a €2.603.272.923,40;
  • alla riserva facoltativa quanto a €3.391.234.297,34;
  • agli azionisti a titolo di dividendo €0,54 per ciascuna delle azioni che risulteranno in circolazione alla data di stacco cedola, escluse le azioni proprie in portafoglio a quella data, e a saldo dell’acconto sul dividendo dell’esercizio 2012 di €0,54 per azione, quanto al residuo utile dell’esercizio e, per quanto necessario, utilizzando la riserva disponibile. Il dividendo relativo all’esercizio 2012 si determina pertanto tra acconto e saldo in €1,08 per azione;
  • mettere in pagamento il saldo del dividendo di €0,54 per azione il 23 maggio 2013, con data di stacco il 20 maggio 2013 e record date il 22 maggio 2013.

per il Consiglio di Amministrazione

Il Presidente
Giuseppe Recchi

14 marzo 2013

Eni S.p.a. - Sede legale
Piazzale Enrico Mattei, 1
00144 Roma

Sedi secondarie
Via Emilia, 1
e Piazza Ezio Vanoni, 1
20097 - San Donato Milanese (MI)

Partita IVA
n. 00905811006

Capitale sociale
€ 4.005.358.876,00 i.v.

C. F. e Registro Imprese di Roma
n. 00484960588

Missione
Siamo un’impresa integrata nell’energia, impegnata a crescere nell’attivita di ricerca, produzione, trasporto, trasformazione e commercializzazione di petrolio e gas naturale. Tutti gli uomini e le donne di eni hanno una passione per le sfide, il miglioramento continuo, l’eccellenza e attribuiscono un valore fondamentale alla persona, all’ambiente e all’integrità.